lunedì 15 ottobre 2012

- MacBook

-Loft

- Vivere a Londra

- Arredamento di Design

- Essere felici di diventare padre

Posted on 03:07 by LAMAMMA

No comments

lunedì 11 giugno 2012

Con Mario Monti eletto come il Salvatore dell’Italia post ladri e puttanieri,
‘il bocconiano’ ha quindi un motivo in più per pavoneggiarsi e credere di essere anch’egli un prezioso patrimonio socio-culturale-economico italiano, allenandosi costantemente all’ammistrazione di ingenti capitali come i 200 euro spesi per fare tavolo Al Lime Light.

Il bocconiano a partire dagli anni ’80 è ormai sparso per tutta Italia. Un grosso contributo al suo proliferare sul territorio italico è fornito dalla province di Caserta e Benevento, che tra Agosto e Settembre, recapitano sotto la Madonnina almeno 4 intercity a settimana pieni zeppi di futuri bocconiani stipati in compartimenti tra mucchi di hogan, Paciotti, barili di Gel e sughi sott’olio fatti dalla mamma, con lo scopo non di studiare, ma di vestirsi e fare come i bocconiani ‘chilli veri’ per poi ritornare a casa ed essere da esempio ai propri concittadini, possibilmente con il libretto universitario ancora immacolato
Mammabuttalapasta dopo aver dato ai suoi lettori le dritte giuste su come farsi facilmente una radical-chic, da alle sue lettrici disoccupate e speranzose di essere mantenute a vita,le dritte giuste su come riconoscere in discoteca un bocconiano vero da uno tarocco.



1- Per gli under 25 avere una Mini ( allestimento cooper, la One la comprano usata quelli che guadagnano 800 euro al mese), per gli over 25 BMW serie 1
2- Il bocconiano non dice mai MINCHIA( anche se è appena arrivato da Matera), dice sempre UE’
3- Abbonamento a San Siro al I Anello, crede che faccia di lui il nuovo Lapo Elkann dal quale prende esempio sfoggiando camice talmente brutte da essere schifate anche da Formigoni.
4- Prima Difendere Berlusconi e votare PDL , ora difendere Mario Monti, uè lui è uno di noi, va difeso. TE CAPì?
5- girare sempre con il suo amico leccaculo, che con aria disinvolta gli chiede continuamente  ”che ore sono?” in presenza di belle fighe, in modo da poter sfoggiare con assoluta discrezione il suo nuovo Rolex.
6- Estate a Santa, Inverno a Courma
7- Avere sempre in mente un bel business
8- Ci vediamo da Princi per un Martini Royale? poi passo da Peck a prendere 2 etti di crudo che oggi vengono a casa i miei cugini, i figli del povero, almeno gli faccio assaggiare il gusto della ricchezza
9- Vergognarsi dei nonni terroni
10- Andare alle partite di calcetto sfoggiando la stessa figaggine di Beckham, ma sembrare in realtà la brutta copia di Toto Cotugno con le movenze calcistiche di Vittorio Pusceddu
11- Essere una persona semplice e disinvolta che non ti fa mai pesare di essere ricco
12- si ritrovano in massa in discoteca, vestiti uguali, pettinati in modo identico paventando l’eleganza e la signorilità di Briatore. Son cosi uguali che, a un certo punto della serata, in preda ad una forma rarissima di labirintite  ve li trovate li, tutti fatti al vostro tavolo.
13-Approfittatene, fate un figlio di nome  Dennis Carmelo Maria,  chiedete il divorzio e lasciatelo nella povertà

Posted on 05:15 by LAMAMMA

No comments

mercoledì 30 maggio 2012

Le radical-chic si sa, piacciono un po’ a tutti.
sarà per quel capello da ‘la casa nella prateria’ o per la possibilità di sentirci fighi offrendogli una menabrea da 2 euro.


MAMMABUTTALAPASTA vi da le mosse giuste per limonarvi duro una radical senza troppi sbattoni, evitando appuntamenti in locali osceni e puzzolenti tipo il frida o il Biko e per i più arguti la possibilità addirittura di farsela senza avere la tessera ARCI.
1- aprite il cassetto e recuperate il nokia 3310 che avevate in prima liceo, nascondete per bene il vostro Blackberry
2- ripulite il vostro profilo di facebook da tutte le foto di troione mezze nude e post sul calcio
3- predisponete casa vostra come segue:
andate al libraccio sui navigli o ai mercatini ed acquistate rigorosamente usati:
Libri di flaubert, zola, verga, rimbaud, verlaine, Baudelaire e Svevo.
Riponeteli tutti nella vostra libreria di design  accanto alla discografia di Sergio Cammariere e di Guccini, ad eccezione di un testo che lascerete in bella vista sul  tavolino del salotto accompagnato ad una copia de ‘L’internazionale  e ad un sigaro mezzo fumato.

Appendete alle pareti le foto che ritraggono voi tra gli altopiani del Nepal.Possibilmente in Bianco e nero
4- invitatela allo spazio oberdan per un qualunque evento, meno gente ci sarà più punti avrete guadagnato.
(è un evento di nicchia sai, non tutti possono capirlo e c’è da dire che anche il fatto che sia alle 4 di pomeriggio non aiuta, molti lavorano ma potrebbero chiedere un permesso, la cultura prima di tutto)

5- presentatevi in bicicletta fischiettando ludovico einaudi con le clarks ai piedi
6- finito l’evento invitatela a casa vostra per un aperitivo. (fondamentale aver già perfettamente attuato punto 3)
7- mettere in sottofondo la musica di john coltrane
8- preparate un aperitivo tutto bio
9-raccontatele di quanto milano sia diventata invivibile e ditele che il vostro sogno è aprire una trattoria a Gubbio:
rimarrà a bocca aperta

10- approfittatene e limonatela

Posted on 16:14 by LAMAMMA

No comments

martedì 29 maggio 2012

Milano, ore 9.00 del 29 maggio 2012
La terra trema  per 10 interminabili secondi, durante i quali la metropoli vive controversi momenti di terrore.
Riportiamo le reazioni variopinte degli unici 20 milanesi che durante la scossa hanno fatto qualcosa che non fosse scrivere su facebook ‘ ODDIO IL TERREMOTO’


  1. Il Sciur Gilberto: “Orco Dighel L’è burlà giò el lambrusc “
  2. Il radical:”No panic, it’s just the earth dancing”
  3. L’emo:”Ecco, finalmente è arrivata la mia ora”
  4. Lo zarro 1:”Figa mmerda ladra oh l’impasto ziooo noooo!”
  5. La portinaia:”Ragionier Maselli ha sentito il terremoto??”
  6. Lo studente del Feltrinelli:”Minchia Proffe oh ma usciamo da sta cazzo di scuola? che l’ora dopo c’è il compito ce lo jumpiamo di bella”
  7. L’agente immobiliare:”farò la fame”
  8. Il PR su Facebook:”Ciao ragazzi mercoledì tutti all’Old, una serata che spacca con Dj Robert Downey J. e tantissi aafhajjDMJMJ ooi 0p popopoi o ppodskjv aspetto numerosi”
  9. Il venditore di rose:”ق المواقع - صحةصحفعلومفنونكروتمجتمع -  مجموعاتمحركات بحثمنتديات- موبايل
  10. Il trans di Piazzale Lagosta:”Guarda como baila el meu pendolon”
  11. Il signor Ciro Esposito:”Maronna m’ s’è scasciata a casciett che ccanzon e Pino Daniele”
  12. L’elettore di Pisapia:”Stanno costruendo le piste ciclabili, Milano si riprende i suoi spazi verdi”
  13. Il milanesotto”Cazzo la terra trema anche dentro l’Area C??Con quello che costa al metroquadro”
  14. La Sig.ra Bazzani delle case Popolari:”Cusa lè?? Saran una dusina de negher, mus de purcel de merda!”
  15. La studentessa della Cattolica:”non posso scappare fuori, guarda come sono vestita male!”
  16. Nell’ufficio dell’impiegato Inps:”Eccazzo Gianni hanno chiamato dal piano di sotto per lamentarsi, e sbattilo più piano l’asso di coppe sul tavolo!!!”
  17. Il genio di Groupalia che si occupa di Twitter:”……………Vacanze a Santo Domingo…… AHAHHAHAHA………sono proprio un inguaribile guascone”
  18. Il capo di Groupalia dopo 20 minuti:”Se ne vada testa di cazzo!!”
  19. La nonna:”hai mangiato?”
  20. L’Hipster:”che barba questo terremoto”

Posted on 05:19 by LAMAMMA

No comments

lunedì 28 maggio 2012

E’ facile riconoscere gli Hipster under 35: hanno la barba come il Profeta Giacobbe nel Presepe di Capodimonte, il berretto di Stussy, la BMX , li trovi festanti nel loro quartier generale delle Colonne e di via Vetere mentre fantasticano su come menerebbero volentieri a colpi di vinile quelli che usano l’Ipod e raccontano di come all’epoca dei dinosauri fosse tutto più bello,avvolti in capi di abbigliamento per cani che riportano citazioni di film sconosciuti.
Molti hipster però vivono nascosti o non sanno  di essere hipster perchè una volta l’inglese a scuola non si studiava e tutti questi termini e stili metropolitani erano sconosciuti,tra loro potrebbe esserci tuo padre!
Si proprio lui, quell’affettuoso e innocente ragazzino malandato che occupa abusivamente e senza sosta il divano di casa tua tanto da averci lasciato le chiazze tipo Sacra Sindone: MammaButtaLaPasta vi da una serie di indizi per cercare di capire se vostro padre è un hipster,uno di quei personaggi nostalgici delle buone e sane tradizioni di una volta

  • indossare orologio casio
  • usa il dopobarba denim \mennen che ti rende la pelle fresca come una vescica appena scoppiata
  • camicia a maniche corte in stile Dawson
  • baffo alla saddam hussein/barba alla Lincoln
  • pensa: ‘mio figlio è proprio un coglione, che cazzo fa davanti a quel computer, che cazzo è quella mela mangiata? io alla sua età mi trovavo al baretto in piazzetta a bere il ginger della Spumador’
  • il telecomando è massimo della tecnologia
  • Forza gira la parabola verso l’Armenia, stasera sulla loro TV nazionale danno: Pattuglia di montagna del Maestro Artavazd Pelešjan
  • Per tuo padre Renzo Arbore è il Charlie Parker dei giorni nostri
  • Non vota, non ha una definita appartenenza politica e tutte le sere osserva contrito il telegiornale come se stesse guardando un prolasso anale di un gibbone africano
  • se ne sbatte degli europei di calcio,   attende con ansia le olimpiadi, la Liegi-Baston-Liegi e la Parigi – Roubaix
  • ma che è sto happy hour? con 8 euro bevi e mangi quello che vuoi? impossibile sarà una truffa
  • Ha solo pantaloni attillati scoloriti
  • Ma che cazzo suoni la chitarra!! il sax, quello si che è uno strumento!
  • ma comprati una bella giacca di renna, cos’è quella roba ?
  • Che macchina di merda la Mini. La Ritmo Cabrio 80S, quello si che è un mezzo
  • La Sant’ambroeus del Birrificio di Lambrate è poesia pura.

i veri falchi dello urban-lifestyle hanno notato come nell’80% dei casi,

i pensieri di un padre e quelli di un hipster corrispondono.

———>     Tuo padre è un hipster

Posted on 05:26 by LAMAMMA

No comments